fbpx

Corso Carlo e Nello Rosselli, 182

10141 Torino (Italy)

+39 011 3850161

+39 347 1583006

PRENOTA UNA VISITA

compila il form e ti contattiamo

BENEFICI

Dr. Andrea Cecchi Chiropratico a Torino in Gonstead, Kinesiologia Applicata e Chiropratica Sportiva

Il primo Chiropratico Ufficiale della Nazionale di Nuoto alle Olimpiadi di Atene 2004. L’unico Chiropratico italiano ad aver conseguito il Diplomate nel metodo Gonstead e in Kinesiologia Applicata (DIBAK). Relatore e docente d’eccellenza in Convegni in tutto il Mondo: dall’Università la Sapienza di Roma a Torino, da Parigi ad Anversa, dalla Spagna alla Germania, visita a Torino dal 1998. Per poter aiutare un’atleta di altissimo livello è necessario saper trovare la causa del problema anche quando la persona ha perso soltanto l’1 o il 2% della funzionalità e sente male solo in particolari situazioni. Il dottor Cecchi ha questo tipo di esperienza perché ha sempre curato atleti di altissimo livello.

Analizziamo Alcuni Benefici ...

La Chiropratica si occupa del Sistema Nervoso. L’obiettivo di questa disciplina sanitaria è normalizzare e ottimizzare il funzionamento del Sistema Nervoso. Per questo motivo, la Chiropratica risulta efficace per molteplici problemi. Ovviamente non è la panacea di tutti i mali e chiunque dicesse il contrario avrebbe torto. Tuttavia, dal momento che tutte le funzioni del corpo umano sono controllate dal Sistema Nervoso Centrale, nella sua storia, dal 1895 ad oggi, si sono riscontrate guarigioni in tantissime problematiche della salute, dal Mal di Schiena con o senza Ernia del Disco ai problemi Organici, dal Mal di Testa alla Sciatalgia, dai Dolori Articolari ai Problemi Posturali.

Vediamo ora di fare un elenco delle varie problematiche per cui la Chiropratica si è dimostrata efficace nella sua storia e dare un minimo di descrizione per ciascun problema.

cominciamo con il

L’80% della popolazione mondiale ha almeno un episodio di mal di schiena invalidante nel corso della vita e il 25% soffre di mal di schiena cronico. Nella maggior parte dei casi la vera causa del mal di schiena non è la schiena. Per spiegarmi meglio, il dolore è nella schiena e si allevia lavorando sulla schiena, spesso è presente un’ernia del disco o una protrusione e ci sono cambiamenti strutturali di degenerazione locale, anche importanti. Tuttavia, la causa primaria, quella che ha dato origine all’inizio di questo problema, raramente è nella schiena. Le cause più probabili sono di origine metabolica. La seconda causa più probabile è di origine neurologica. Per aiutare una persona che soffre di mal di schiena è importante “mettere a posto” la schiena, quindi parlando di Chiropratica, bisogna individuare la vertebra Sublussata o le vertebre Sublussate ma non è detto che queste siano necessariamente nella zona dove sentiamo dolore. Dopo essere riusciti a dare sollievo al paziente, se si vuole risolvere il problema definitivamente bisogna individuare e eliminare la causa originale.

TESTIMONIANZE

ascolta i nostri successi direttamente dalla voce dei nostri pazienti

SCOPRI TUTTI I VIDEO

vai alla pagina
parliamo ora di

Nel linguaggio comune parliamo di cervicale si intende il dolore più o meno continuo al collo. Questo problema affligge più del 60% della popolazione e si può sviluppare per vari motivi. Le origini del male al collo spesso derivano da un malfunzionamento della zona lombare solitamente dovuto ad una Sublussazione. Uno degli obiettivi del nostro sistema nervoso è quello di mantenere gli occhi paralleli al terreno, quindi se qualsiasi parte della nostra colonna vertebrale va “fuori allineamento”, causando una deviazione, dovrà essere compensata dalla cervicale perché gli occhi devono rimanere paralleli al terreno. Un’altra causa della “cervicale” può essere una “emisfericità” cerebrale cioè un emisfero cerebrale che funziona in maniera diversa dall’altro. Una delle conseguenze dell’”emisfericità” è quasi sempre contrattura e dolore al collo. Ci possono anche essere cause di origine metabolica e ovviamente una Sublussazione nel collo stesso, cioè una o più vertebre vanno “fuori posto” per un trauma o per qualcuno dei motivi sopra elencati.

TESTIMONIANZE

ascolta i nostri successi direttamente dalla voce dei nostri pazienti

SCOPRI TUTTI I VIDEO

vai alla pagina
l'

Avere un’ernia del disco vuol dire avere un disco intervertebrale che ha perso l’integrità dell’annulo fibroso, cioè della parte esterna del disco stesso, permettendo a questo di formare una “bolla”. Questa situazione è presente nella maggior parte della popolazione al di sopra dei 30 anni ma spesso non dà sintomi riconoscibili. Quando la “bolla” va a comprimere il nervo, allora cominciano i sintomi riconoscibili. Il nervo più frequentemente coinvolto è il nervo Sciatico, tuttavia qualsiasi nervo che abbia origine al livello vertebrale del disco erniato può essere compromesso e causare dolore. L’ernia del disco può dare un dolore fortissimo, paragonabile a quando il dentista, trapanando un dente senza anestesia, arriva a toccare il nervo. Quello che è importante capire è che l’ernia del disco è la conseguenza strutturale del problema e non la causa stessa. Operare l’ernia, cioè tagliarla chirurgicamente, può essere una soluzione temporanea ma non è quasi mai la soluzione definitiva e sempre contribuisce ad accelerare la degenerazione di quel disco oltre che a lasciare cicatrici in quei tessuti. Per sapere quali sono le cause più comuni dell’ernia del disco, rimandiamo il lettore alla sezione: “Come nasce il Mal di Schiena”.

TESTIMONIANZE

ascolta i nostri successi direttamente dalla voce dei nostri pazienti

SCOPRI TUTTI I VIDEO

vai alla pagina
come nasce la

Per “Sciatica” si intende un’infiammazione del nervo sciatico con dolore lungo la gamba. Per essere precisi bisognerebbe dire Sciatalgia, perché algia vuol dire dolore, e il dolore dovrebbe essere lungo la distribuzione del nervo Sciatico quindi tipicamente gluteo e parte posteriore della gamba. In ogni caso, nel linguaggio comune per “Sciatica” si intende il dolore ad una gamba che solitamente accompagna o è accompagnato da mal di schiena. Tipicamente se il paziente soffre di una vera Sciatalgia avrà quasi sempre un’ernia discale in almeno uno degli ultimi due dischi intervertebrali. Per le vere cause che possono portare alla “Sciatica” rimandiamo alla sezione: “Come nasce il Mal di Schiena”.

TESTIMONIANZE

ascolta i nostri successi direttamente dalla voce dei nostri pazienti

SCOPRI TUTTI I VIDEO

vai alla pagina
problemi di

Solitamente per Postura si intende la posizione che teniamo con il nostro corpo. Quindi, per migliorare la postura si consiglia di fare ginnastica posturale. In base alla mia esperienza ultraventennale è raro che la ginnastica posturale per quanto valida, da sola riesca a migliorare la postura di una persona. Analizzando più approfonditamente cos’è la Postura, ci rendiamo conto che in realtà la postura è la risposta neurologica alle informazioni propriocettive che arrivano al cervello, per cui gli unici modi possibili per migliorare veramente la Postura sono cambiare le informazioni propriocettive che arrivano al cervello, oppure cambiare il modo in cui il cervello processa queste informazioni. Per migliorare la postura di una persona, è quindi necessario analizzare anche il suo sistema muscolo-scheletrico su base neurologica, per individuare che cosa non sta funzionando in maniera adeguata e fare gli interventi necessari per riportare quell’individuo all’equilibrio ottimale.

TESTIMONIANZE

ascolta i nostri successi direttamente dalla voce dei nostri pazienti

SCOPRI TUTTI I VIDEO

vai alla pagina
Sistema

Sul Sistema Immunitario non voglio dire molto perché si rischia di venire accusati di promettere cure per malattie di varia natura. Non si può promettere una cura, quello che si può dire, perché è una verità Fisiologica è che il Sistema Nervoso controlla direttamente il Sistema Immunitario, quindi la persona con un Sistema Nervoso che funziona meglio avrà un Sistema Immunitario che funziona meglio. Nei primi 60 anni della sua esistenza la Chiropratica si è occupata quasi esclusivamente di malattie infettive. La capacità della Medicina Convenzionale era molto meno sviluppata, la Chirurgia non era così raffinata e i farmaci non erano così evoluti. All’epoca aver un Sistema Immunitario che funzionava bene spesso voleva dire la differenza tra la vita e la morte. Oggi con le capacità mediche si può andare avanti anche con un Sistema Immunitario che non funziona tanto bene, tuttavia se si riesce a migliorarne il funzionamento, la persona ne trae grande beneficio.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo come accettato il loro utilizzo.
PRENOTA

Appena riceveremo la tua richiesta saremo lieti di contattarla e fissare un incontro esplorativo